10/07/2019 – Serve una sostanziale riforma delle tasse sulla casa che vada oltre la mera unificazione di due imposte immobiliari (Imu e Tasi) e che sia accompagnata da una riforma del catasto che premi fiscalmente gli immobili energeticamente più efficienti.
 
Questo il parere espresso dall’Associazione Nazionale Costruttori Italiani (Ance) nel corso dell’audizione informale presso la Commissione Finanze della Camera dei Deputati sui contenuti della proposta di legge 1429 recante “Istituzione dell’imposta municipale sugli immobili (nuova IMU).
 
Tasse sulla casa, verso una riforma del catasto che premi l’efficienza
Come i professionisti, anche l’Ance chiede di accompagnare la revisione delle tasse alla riforma del catasto. Secondo l’associazione senza un’adeguata riforma del catasto non si può garantire invarianza di gettito per i contribuenti; anzi, il rischio è proprio che il prelievo sugli immobili..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: Edilportale