News

Criteri ambientali minimi in edilizia, il Min.Ambiente risponde ai dubbi

22/01/2018 – Chiarimenti sui criteri ambientali minimi per l’edilizia. Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato una serie di Faq che spiegano come applicare il DM 11 ottobre 2017 che ha introdotto i CAM da seguire nell’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, la ristrutturazione e la manutenzione degli edifici pubblici.
 
Il decreto, lo ricordiamo, rientra tra le norme attuative del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) ed è entrato in vigore il 7 novembre scorso.
 
Applicazione dei CAM
Il Ministero dell’Ambiente ha spiegato che i CAM si applicano obbligatoriamente solo agli interventi espressamente previsti dal decreto. Per gli altri, ad esempio i restauri, i CAM non sono obbligatori, ma le Stazioni Appaltanti sono comunque invitate a tenerli in considerazione.
 
Stesso discorso per i materiali. I CAM si applicano ai casi previsti dalla norma.
 
CAM e capacità dei professionisti
Il Ministero..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: Edilportale

Pareti verdi, giardini verticali che sfidano la gravità

22/01/2018 – Vuoi per il miglioramento delle prestazioni energetiche, vuoi per l’impatto estetico, i giardini verticali si stanno diffondendo sempre più nelle città. Contrastano il fenomeno dell’isola di calore abbassando le temperature e riducendo il ricorso alla climatizzazione, ma creano anche ambienti piacevoli da vivere colorando il paesaggio urbano.
 
Vediamo alcuni esempi in Italia e all’estero.
 
Centro commerciale ‘Fiordaliso’ – Rozzano, Milano
Il progetto è stato redatto dell'architetto Francesco Bollani del gruppo Sviluppo & C. con il botanico paesaggista Patrick Blanc. Prima della sua installazione il giardino è stato coltivato e testato per circa un anno.
Foto: Daniela Minardi – Flickr
 
Vulcano buono – Nola, Napoli
Nell’edificio, progettato da Renzo Piano, le pareti oblique, coperte di verde, abbracciano il centro commerciale e si fondono col suolo seguendo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: Edilportale

Ricostruzione, al via il Piano opere pubbliche da oltre 1 miliardo di euro

19/01/2018 – In arrivo 1,035 miliardi di euro destinati alla ricostruzione delle opere pubbliche distrutte dal sisma dell'agosto 2016 come scuole, case comunali, caserme ed edilizia popolare.
 
E’ stato, infatti, approvato il Piano delle opere pubbliche durante la cabina di regia riunitasi ieri a Pieve Torina (Macerata) e presieduta dalla Commissaria straordinaria per la ricostruzione post sisma, Paola De Micheli.
 
L’ordinanza 49/2018 (non ancora pubblicata), approvata nel corso dell’incontro della cabina di regia, contiene la lista degli interventi di ricostruzione delle opere pubbliche in Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria.  
 
Ricostruzione opere pubbliche: la suddivisione degli interventi
Alla regione Abruzzo sono stati assegnati 156,86 milioni di euro così impegnati:
28,57 per 7 scuole;
20,66 milioni per 9 case comunali;
23,17 milioni per altre opere pubbliche;
82 milioni per l’edilizia popolare;
2,43 milioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: Edilportale

Bonus mobili, Entrate: per gli acquisti del 2018 spetta se i lavori sono iniziati dal 2017

19/01/2018 – Per usufruire del Bonus mobili per acquisti di arredi nel 2018 è necessario aver realizzato un intervento di recupero del patrimonio edilizio iniziato a partire dal 1° gennaio 2017; per gli arredi acquistati nel 2017 l'intervento deve aver avuto inizio non prima del 1° gennaio 2016.
 
A ricordarlo l’Infografica pubblicata dall’Agenzia delle Entrate che sintetizza in 3 step le operazioni da effettuare per poter usufruire della detrazione 50% per arredare immobili ristrutturati.

SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS MOBILI
 
Bonus mobili 2018: quando devono partire i lavori di ristrutturazione
L’Agenzia ricorda che la data d’inizio dei lavori di ristrutturazione deve precedere quella dell’acquisto dei beni. Non è fondamentale, invece, che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’immobile.    
 
Se si acquistano mobili..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: Edilportale