18/11/2019 – Sono in arrivo nuovi prodotti per l’edilizia, come piastrelle, intonaci e malte, ricavati da pneumatici fuori utilizzo e cavi elettrici dismessi.
 
L’Enea, infatti, nell’ambito di due progetti del valore complessivo di oltre 1,1 milioni di euro, sta sperimentando l’efficacia e la sostenibilità di questi nuovi prodotti per l’edilizia.  
 
Prodotti edili da pneumatici
L’Enea mira a realizzare intonaci, malte e colle con premiscelati a base di pneumatici fuori utilizzo (PFU) in sostituzione di un materiale aggregante tradizionale come la sabbia.

Secondo l’Enea, in questo modo sarà possibile ottenere prodotti a basso impatto ambientale, caratterizzati da una matrice ad elevate prestazioni, e incrementare notevolmente il valore economico del materiale PFU, aumentando di conseguenza la domanda e valorizzando l’intera filiera che si occupa del recupero/trattamento.
 
L’Enea ha..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: Edilportale